Cella di taglio

Tipologia impianto: ,

Cella di taglio

A dimostrazione della grande esperienza maturata da SMI nel settore automotive è in fase di realizzazione una cella robotizzata atta ad effettuare il taglio di pezzi di alluminio destinata ad un’importante multinazionale del settore situata in Francia. Attraverso la collaborazione con Zanocco sas sono stati realizzati, oltre ai software di gestione e alla progettazione elettrica, i cablaggi dei quadri stessi e dell’impianto bordo macchina. Per l’applicazione in questione si è scelto di utilizzare una CPU di sicurezza della serie Siemens S7-300 comunicante in Profinet con alcuni slave della nuova serie ET200-SP sui cui sono cablati i vari segnali/comandi. Il primo di questi slave è piazzato direttamente nel quadro principale mentre altri due sono dislocati in cassette elettriche di bordo macchina al fine di raccogliere i vari segnali/comandi e ottimizzare i cablaggi. Dal momento che la CPU e gli slave sono del tipo safety gestiscono direttamente tutti i dispositivi di sicurezza come ad esempio pulsanti di emergenza, barriere fotoelettriche, elettroserrature a protezione delle porte di accesso della cella e micro magnetici. Il pannello operatore è un Siemens della serie TP1500 Comfort dotato di comunicazione Profinet ed è dislocato insieme ad altri comandi manuali in una cassetta apposita con sistema a braccio portante al fine di migliorarne la maneggevolezza. Al fine di modularne la velocità e di avere un adeguato controllo di corrente il mandrino di taglio è collegato sotto ad un inverter Siemens della serie Sinamics G120C dotato di comunicazione Profinet e provvisto inoltre di apposita resistenza di frenatura posizionata sul tetto del quadro. La scelta della posizione della resistenza di frenatura è da attribuirsi alla necessità di ridurre la dissipazione termica da parte dei componenti interno quadro. In qualsiasi caso per ovviare al problema il quadro è dotato di apposito condizionatore Schneider Electric. Visto il consistente numero di componenti che devono comunicare tra loro con il medesimo protocollo si è reso necessario inserire all’interno del quadro principale appositi switch (un ulteriore switch è presente nel quadro del pannello operatore in previsione di espansioni future).Il robot presente all’interno della cella è un Fanuc con comunicazione Profibus. Per l’acquisizione di tutti i segnali presenti  sulla pinza del robot (sensori ed elettrovalvole) è stato utilizzato il gruppo di 8 ingressi e 8 uscite che Fanuc mette di serie a disposizione dell’utilizzatore sul terzo asse del robot stesso. Vista la necessità di utilizzare pinze differenti il robot è dotato di un sistema automatico di aggancio/sgancio utensile. Questa particolare caratteristica è apprezzabile alla sezione video sottostante. Nella stessa sezione è disponibile il video di alcuni cicli di lavoro della macchina realizzati a vuoto, senza cioè il manipolamento del pezzo.


 

Cliente:

Fonderia di alluminio

Tipologia di impianto:

Automazione

Anno:

2016


Specifiche

Quadro di gestione cella di taglio

 

In collaborazione con:


Galleria immagini

Galleria video

Download documenti