Centrale idroelettrica con ugelli idraulici

Tipologia impianto: ,

Centrale idroelettrica con ugelli idraulici

A dimostrazione del notevole impegno di SMI nel settore nell’ultimo periodo, attraverso la collaborazione con Zanocco sas (che ha cablato i quadri e il bordo macchina) sono stati realizzati gli schemi elettrici e il software di gestione di una centrale idroelettrica situata in zona. Così come in altre precedenti analoghe applicazioni, si è deciso di suddividere il quadro in due ante segregate da apposita piastra: in una è concentrata la parte legata alla gestione della potenza della centrale (alimentazione del generatore e dei rifasamenti, protezione di interfaccia ecc.), nell’altra si trovano tutti i dispositivi necessari a governare quelli che sono definiti come ausiliari della stessa. Di questi ultimi fanno parte ad esempio gli ugelli che regolano l’afflusso dell’acqua alla turbina (in questo caso si tratta di 5 ugelli idraulici), i relativi trasduttori che permettono di conoscerne il grado di apertura,  i selettori su quadro che permettono di comandarne manualmente l’apertura/chiusura, la gestione della sicurezza della centrale in caso di emergenza, i vari trasduttori di temperatura su avvolgimenti e cuscinetti ecc.

L’intera gestione è affidata ad un sistema Siemens facente capo a un PLC della serie S7-1200 mentre la gestione delle sicurezze è demandata a relè di sicurezza della Pilz e della Sick. Il pannello operatore, che permette l’interfaccia uomo-macchina, è un Asem HMI1200, dotato di comunicazione in Ethernet. L’utilizzo di un pannello operatore avanzato come quello in questione, unitamente ad appositi software, permette la storicizzazione di dati e il controllo in tele assistenza da remoto. In caso di mancanza di tensione di rete gli elementi di gestione “vitali” del quadro vengono tenuti alimentati da un UPS. In questo modo e grazie all’utilizzo di un apposito modem GSM, i gestori della centrale possono essere avvisati in ogni momento tramite SMS sul proprio cellulare di eventuali problemi o allarmi gravi della stessa.

Oltre al quadro di gestione della centrale sopra citato sono stati montati e cablati anche l’ avanquadro da posizionare in prossimità della linea di arrivo del gestore di rete, un centralino da parete per le luci e le prese del locale turbina e un ulteriore quadro di automazione di piccole dimensioni per l’acquisizione dei segnali e il comando dei dispositivi legati all’opera di presa. A tale scopo si è deciso di utilizzare un PLC Siemens della serie ET200S. Dal momento che l’opera di presa si trova ad una distanza notevole dal locale turbina in cui si trova la CPU del sistema, per favorire la comunicazione dello slave ET200S si è reso necessario posare un tratto di fibra ottica. Attraverso opportuni convertitori fibra-rame nei quadri interessati si rende possibile la comunicazione tra tutti i componenti del sistema.


 

Cliente:

Costruttore di turbine

Tipologia di impianto:

Automazione

Anno:

2016


Specifiche

Quadro di gestione centrale idroelettrica

 

In collaborazione con:


Galleria immagini

Download documenti